La sintesi tra profit e non profit è possibile

Italian
01/12/2019

Il Quinto Ampliamento indica la via alle imprese interessate al sociale 

L’associazione Il Quinto Ampliamento, che ha come obiettivo quello di proporre un percorso di rinnovamento della cultura d’impresa e di riscoperta di un modo diverso di concepire l’economia, il lavoro, il territorio e la centralità della persona, ha organizzato a Ivrea per il terzo anno consecutivo un evento che ha visto partecipare in due giorni oltre 350 persone.

“Il Dono Della Sintesi”: due giorni di networking, dibattito, arte e spettacolo rivolti ad un pubblico di imprese, studiosi, professionisti, cittadini e semplici curiosi che hanno animato Via Jervis venerdì 29 e sabato 30 novembre.

Dal 23 al 30 novembre il futuro è tornato a Ivrea nel’ambito dell’organizzazione congiunta di quattro appuntamenti chiamati a legittimare Ivrea come città-laboratorio in cui hanno preso forma progetti innovativi: oltre al nostro evento annuale infatti la città è stata teatro di “Beyond Archive” (mostra degli artisti Beto Shwafaty, Raphael Cuomo & Maria Iorio e  convegno sul rapporto tra archivi e arte); “Datapoiesis Fall School” (workshop internazionale sul fenomeno della Datapoiesis e presentazione della mostra OBIETTIVO Ivrea: modulo espositivo permanente che il progetto lascerà in eredità alle Fabbriche ex Olivetti e alla città); musica, video interviste e interventi pittorici all’interno del progetto “Cittadini Illumina(n)ti”.

La nostra kermesse ha visto la partecipazione di 350 persone nei due giorni; particolare interesse ha destato l'inaugurazione della mostra "Datapoiesis. Vita e Oggetti della prima impresa datapoietica" che ha presentato i risultati di una settimana di workshop intensissimo sulla prima impresa datapoietica al cospetto di un folto pubblico interessato e di giornalisti di testate nazionali. 

La giornata del sabato ha visto alternarsi sul palco dell’Officina H Alberto Zambolin, Vice Presidente dell’Associazione, che ha presentato il tema sulla sintesi appunto tra Profit e non Profit, Enrico Fontana, che ha moderato gli interventi, Mario Calderini, Presidente dell’Associazione, Mauro Del Barba, già nostro ospite nel 2017 e promotore della legge sulle società benefit, Beatrice Bettini e Giuseppe Bruni di GoForBenefit Srl, Eric Ezechieli, Fondatore Nativa – B Corp in Italia e Tiziana Ciampolini, Presidente S-Nodi.

Il Professor Mario Calderini, che tra le altre cariche è direttore di Tiresia, il centro di ricerca della School of Management del Politecnico di Milano in tema di Innovazione e Finanza per l’Impatto Sociale, ha voluto sottolineare la necessità di affrontare un percorso che parli in maniera concreta e reattiva delle problematiche sociali:

Perchè ad oggi la sostenibilità, in questo momento storico, è al centro del pensiero collettivo: la finanza è stata all'avanguardia in questo senso, le imprese hanno seguito il trend a ruota e poi sta arrivando la politica”

aggiungendo anche

Se non si preserva il significato di cos'è impatto e cos'è sostenibilità si perde il senso delle attività e della questione trasformativa che essa può generare."

Prima dei tavoli di lavoro del pomeriggio, che hanno coinvolto soci e ospiti e che si sono svolti a porte chiuse, l’annuncio di Alberto Zambolin sull’evento che Il Quinto Ampliamento è riuscito a condurre a Ivrea: il Salone della Csr e dell’Innovazione Sociale, che il prossimo 23 aprile sarà proprio a Ivrea, unica città non capoluogo ad ospitare una tappa.

Enrico Fontana alle 21 di sabato 30 novembre ha presentato insieme all’artista Vito Baroncini Rifiutopoli, Veleni e Antidoti, una live performance per raccontare il ciclo illegale dei rifiuti, il traffico sempre più internazionale e legato alle dinamiche della globalizzazione che ha incantato il pubblico.

Il Quinto Ampliamento ha così dimostrato come siano crescenti le energie del mondo imprenditoriale rivolte ad una azione trasformativa del modo di fare impresa, convergente sempre più verso una responsabilità ed un impatto sociale intenzionale e misurabile. Nella scia di Adriano Olivetti, da “fabbriche di beni a fabbriche di bene”.

Per i prossimi appuntamenti in programma: http://ilquintoampliamento.it