L'alfabeto dell'Economia Civile

Il nostro alfabeto dell'economia civile aiuta a esplorare il significato di alcune parole chiave della materia e restituire un senso alla comunicazione.

Ciascuna lettera è accompagnata da un'illustrazione originale elaborata dall'estro di Serena Lorini che ha rappresentato graficamente il cuore del messaggio.

Le parole sono il frutto di un ragionamento condiviso tra tutti i soci di Il Quinto Ampliamento.

 

Sinistra
A come accoglienza

A come Accoglienza

L’accoglienza è accettazione delle diversità culturali e fisiche.

Un atteggiamento umano profondo che richiede presenza, volontà, apertura, ascolto, tempo e consapevolezza dei propri limiti.

Non si può accogliere se si ci sente completi.

L’accoglienza si sviluppa e si coltiva a livello personale e comunitario, si alimenta di solidarietà e restituisce tempra, fiducia e innovazione sociale.

 

La nota dell'illustratrice: "l'accoglienza è una mano tesa verso l'altro."

Destra
B come bellezza

B come Bellezza

Prendersi cura dei propri luoghi, dei propri spazi, delle proprie relazioni genera bellezza e armonia. La bellezza è terapeutica, consente alle persone di coltivare la dignità e lo spirito nelle proprie vite e nel proprio lavoro, risvegliando il senso di appartenenza. Sul lavoro la bellezza si riflette nell’ordine, nella sobrietà, in un ambiente gradevole e sicuro e in un atteggiamento di attenzione al dettaglio in tutto ciò che si svolge. Deve essere garantito l’agio del singolo per garantire benessere individuale e collettivo e il singolo deve partecipare a creare la bellezza.

 

La nota dell'illustratrice: "la lettera rappresenta un paesaggio zen con i fiori di loto; ho preso spunto dal termine armonia, quindi equilibrio nella bellezza."

Sinistra
C come cura

C come Cura

Alla base dell’economia civile c’è un’esigenza di risposta a una specifica domanda di qualità. Questa qualità non è declinata in beni e servizi «prestanti» e «ben fatti» ma è declinata in qualità della vita: cura delle relazioni umane, cura dei dettagli, delle specificità, dei valori, del welfare. Dare importanza ai momenti di celebrazione individuali e collettivi nelle ordinarie attività aziendali rafforza le relazioni e l’appartenenza alla comunità lavorativa, risorse preziose soprattutto nei momenti di crisi.       

La nota dell'illustratrice: "qui l’idea è di comunità intesa come sistema: pianeti diversi (ognuno con la sua storia, i suoi dettagli) che orbitano intorno alla loro stella comune, rappresentata dalla lettera C. La stella rappresenta anche il tema del valore e dell'importanza."